“Pnrr”: le attività culturali dei Progetti “PinQua”

Nei 159 Interventi previsti per migliorare la qualità della vita delle persone e favorire l’Inclusione sociale, nell’ambito del Progetto “PinQua” del “Pnrr”, si investirà anche attraverso l’arricchimento culturale, con oltre 363.288 mq. destinati a Musei, Spazi espositivi, Cinema, Teatri e attività culturali e di intrattenimento. Lo afferma il Mims tramite una News pubblicata sul proprio sito istituzionale il 1° marzo 2022.

Il Progetto “PinQua” mira alla riduzione del disagio abitativo, al miglioramento dell’edilizia residenziale pubblica nel segno della sostenibilità e del risparmio energetico e alla riqualificazione dei Parchi. A questi Interventi, il Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare, finanziato con Euro 2 miliardi e 800 milioni del “Pnrr”, destina in media a ciascuna attività di carattere culturale 2.285 mq. per ciascun Progetto. Gli Interventi del Centro Italia sono quelli in cui si riscontra la percentuale maggiore di superficie destinata a Musei e Spazi espositivi, il 5,9% contro il 2,7% dei Progetti del Nord Italia e l’1,4% del Mezzogiorno. La superficie coperta destinata invece a attività di intrattenimento è pari a 424.807 mq., in media 2.672 mq. per ciascun Progetto, e anche in questo caso è il Centro Italia l’area in cui si riscontra la quota maggiore di superficie destinata a Cinema, Teatri e Spazi per concerti. Oltre ai Progetti del “PinQua”, altre iniziative di competenza del Mims riguardano beni demaniali di interesse storico e culturale.

Lo scorso anno sono state assegnate ai Provveditorati risorse pari a circa Euro 7,2 milioni per 11 Interventi di conservazione e restauro per il periodo 2021-2023 e Euro 10,5 milioni per il 2021 da destinare a beni con finalità di culto.